RASSEGNA STAMPA

La Prassi UNI PdR 17:2016 di Certificazione di Professione HR tra i Trend del 2019

Venerdì, 22 Febbraio 2019 – Tratto da Uni.com  

Il Comitato tecnico ISO/TC 260 “Human Resource Management”, composto dai massimi esperti mondiali del settore HR, si è riunito a Milano presso UNI Ente Italiano di Normazione per discutere di temi di attualità del settore delle Risorse Umane, tra cui il progetto di trasformazione in norma tecnica UNI della nostra Prassi di riferimento 17:2016 sui profili professionali della funzione Risorse Umane nelle organizzazioni, frutto della collaborazione tra Hr People – Passion for Human Resources, UNI e Profexa Consulting.

L’attività di normazione ISO” – dichiara il Presidente del comitato Ron McKinley (ANSI – American National Standards Institute) – “potrà aiutare i professionisti di HR a sviluppare un contesto in grado di fornire servizi di gestione delle risorse umane che vadano a beneficio della società.

Leggi di più: http://www.hrpeople.eu/it/la-prassi-uni-pdr-172016-di-certificazione-di-professione-hr-tra-i-trend-del-2019/

 

____________________________________________________________________

Come attrarre i talenti migliori all’interno della propria azienda? Si parte dalla soddisfazione e dal benessere delle risorse interne

 

Mercoledì, 6 febbraio 2019 – Tratto da HrPeople.euArticolo di Federica D’Avanzo

LA STRATEGIA DI EMPLOYER BRANDING PROTAGONISTA PER LA REPUTAZIONE DELLA PROPRIA AZIENDA SUL WEB

In un mondo in cui la tecnologia è protagonista, i social spopolano e il web è diventato un punto di ritrovo e di “sfogo”, la web reputation aziendale – ovvero ciò che viene detto online della propria azienda – è diventato uno dei principali elementi a cui un imprenditore deve prestare molta attenzione per attrarre i talenti migliori all’interno della sua azienda e distinguersi sul mercato dai suoi competitors.

A conferma di ciò, una recente indagine condotta da InfoJobs, la piattaforma numero 1 in Italia per la ricerca di lavoro online, su un campione di più di 2700 candidati, rivela un dato molto importante, di certo da non sottovalutare: oggi ben l’86% di chi è alla ricerca di lavoro prima di inviare il proprio CV a un’azienda si informa approfonditamente sulla reputazione di quest’ultima. Con che mezzo? Il web, ovviamente.

Leggi di più: http://www.hrpeople.eu/it/come-attrarre-i-talenti-migliori-allinterno-della-propria-azienda-si-parte-dalla-soddisfazione-e-dal-benessere-delle-risorse-interne/

 

____________________________________________________________________

Ricerca e Selezione – Valutazione del Potenziale: la scelta corretta delle tue Persone è il primo strumento per accrescere il Valore della tua Azienda

Martedì, 22 gennaio 2019 – Profexa Cosulting S.r.l – Articolo di Linda Medici

Durante il processo di selezione è fondamentale svolgere un’indagine accurata delle risorse che faranno la differenza nel tempo all’interno della tua azienda. La passione del candidato è una leva importante, ma deve essere accompagnata da attitudini in linea con la posizione ricercata. Sennò, il rischio di non raggiungere i risultati, è molto alto.

Ma con quale metodo si può essere sicuri di svolgere il processo di selezione nel modo corretto?

Leggi di più: http://www.hrpeople.eu/it/come-attrarre-i-talenti-migliori-allinterno-della-propria-azienda-si-parte-dalla-soddisfazione-e-dal-benessere-delle-risorse-interne/

 

____________________________________________________________________

La chiamata per chi cerca lavoro è partita, ma nessuno risponde!

Giovedì, 17 gennaio 2019 – Tratto da HrPeople.eu – Articolo di Federica D’Avanzo

SOS DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO: DUE REALTÀ CHE NON PARLANO TRA LORO

In Italia manca una figura che sappia indirizzare i giovani nella scelta della scuola superiore, del corso universitario, e, soprattutto, del mestiere da intraprendere. Da recenti statistiche emerge una scarsissima capacità nel nostro Paese di mettere in contatto la domanda con l’offerta di lavoro. Non esiste una banca dati nazionale in cui domanda e offerta si possano incontrare, e le giornate di orientamento, purtroppo, non si sono rivelate sufficienti a fornire le informazioni necessarie agli studenti per indirizzarli nella giusta direzione, sia nella scelta della loro formazione, sia nella loro successiva ricerca del lavoro. Senza contare che in numerose Regioni non esiste proprio la pratica dell’orientamento scolastico.

Il risultato? Si diplomano e si laureano migliaia di giovani con competenze che, però, non sono richieste in pari quantità sul mercato del lavoro e migliaia di posti di lavoro nelle aziende restano vuoti.

Chi si occupa di Risorse Umane, può e deve svolgere un ruolo di indirizzo culturale, un ruolo di alta responsabilità sociale, influenzando oggi le scelte di studenti, dalla scuole medie alle superiori, che fra qualche anno si proporranno al mercato del lavoro.

Leggi di più: http://www.hrpeople.eu/it/la-chiamata-per-chi-cerca-lavoro-e-partita-ma-nessuno-risponde%EF%BB%BF/

 

____________________________________________________________________

I Top Manager prendono lezioni a suon di musica dal maestri del podio

Mercoledì, 16 gennaio 2019 – Profexa Cosulting S.r.l – Articolo di Linda Medici

La musica è protagonista nel mondo della formazione!

Lo conferma anche la LUISS Guido Carli University: “un’azienda è come un’orchestra, risultato del lavoro di una pluralità di menti”.

Proprio perché ci crediamo fortemente, anche noi abbiamo svolto giornate di formazione multisensoriale incentrate su questa tematica.  L’ultima volta è stata al Teatro “Luciano Pavarotti” di Modena, ed è stata un’esperienza di teamwork unica!

Leggi di più: https://www.profexa.it/2018/11/23/formazione-multisensoriale/

 

____________________________________________________________________

La «Gen Z» in equilibrio fra soft skills e conoscenze digitali

Martedì, 15 gennaio 2019 – Tratto da Il Sole 24oreArticolo di Gianni Rusconi

Cosa pensano i nostri ragazzi del futuro? L’indagine svolta tra agosto e settembre su un campione di 12mila studenti di scuola media superiore e universitari in 17 Paesi, pubblicata da Il Sole 24 Ore ha rivelato indicatori molto interessanti circa l’attitudine della cosiddetta «Generazione Z» rispetto alle professioni del futuro.

I giovani nati dopo il 1996 sono grandi esperti di tecnologia, ma allo stesso tempo sono anche quasi “a digiuno” delle competenze trasversali che riguardano le capacità comportamentali e relazionali. Sicuramente il loro ingresso nel mondo del lavoro contribuirà a spingere ulteriormente le aziende verso il digitale, e ciò da un lato amplierà in modo significativo il divario tra le diverse generazioni presenti sui luoghi di lavoro, ma dall’altro, forse, contribuirà alla costruzione di team ben integrati dove il digitale aiuterà ad eliminare preconcetti e discriminazioni.

L’80% dei post-millennial aspira a lavorare con tecnologie avanzate, ma la scelta della loro futura posizione professionale non si baserà solo sul parametro del digitale. Infatti, è da loro considerato fattore molto importante quello di poter imparare il mestiere da colleghi o altre persone (e non online), e più della metà preferisce lavorare in ufficio anziché da casa e come parte di un team piuttosto che in modo indipendente.

Leggi di più: https://www.ilsole24ore.com/art/management/2018-12-06/la-gen-z-equilibrio-precario-soft-skills-e-conoscenze-digitali–122102.shtml?uuid=AEBxv9tG

 

________________________________________________________________________________

Nuove sfide: Sviluppare un’ottima Employee Value Proposition!

Mercoledì, 9 gennaio 2019 – Tratto da Risorseumane-hr.itArticolo di Erika Baldi

Cosa si intende per Employee Value Proposition?

Parliamo di tutto ciò che un datore di lavoro o, più in generale un’Azienda, deve fare per soddisfare aspettative e necessità dei propri dipendenti. Quindi, è l’insieme di tutte le componenti che condizionano un dipendente in relazione ad ogni aspetto del suo ambito lavorativo, come l’ambiente di lavoro, il rapporto con i colleghi, la leadership aziendale, le proprie mansioni, la retribuzione e la soddisfazione nel proprio ruolo.

Le sfide per l’imprenditore possono tramutarsi in ottime opportunità di crescita per la sua attività: non è semplice, ma se riesce a far incontrare le sue esigenze con le aspettative dei suoi collaboratori, questi contribuiranno positivamente al raggiungimento degli obiettivi, che diventeranno di interesse comune… e la strada non potrà che essere in discesa!

Leggi di più: https://www.risorseumane-hr.it/sviluppare-employee-value-proposition/

Scroll to top