Articolo Temporary Hr Manager

In occasione del Webinar Certificazione di Professione HR & Community Temporary Hr Manager il 27/04 dalle 16:30 alle 18:00, abbiamo deciso di creare un breve articolo per approfondire la figura del Temporary Hr Manager.

 La partecipazione al Webinar è totalmente gratuita, è obbligatoria l’iscrizione


CHI È IL TEMPORARY HR MANAGER?

Il Temporary Hr Manager è prima di tutto un Business Partner, ovvero quella persona che ha l’obiettivo di supportare la Direzione aziendale nello sviluppo del business, attraverso il miglioramento delle dinamiche di gestione delle Persone in azienda.

Il Temporary Hr Manager è tra tutte le persone, Direzione e Collaboratori. Riceve input e suggerimenti da entrambe le parti, analizza problematiche,  condivide soluzioni, fornisce strumenti. La Direzione aziendale ha l’obiettivo di sviluppare progetti strategici, di produrre idee, di sognare grandi obiettivi da raggiungere.

Il THM è un facilitatore di questi obiettivi, gestisce le complessità organizzative legate al personale e contemporaneamente crea le condizioni perché il team interno possa sprigionare al meglio le sue potenzialità. Si confronta con persone con competenze tecniche e trasversali diverse e deve quindi possedere considerevoli capacità non solo di tipo psicologico e comportamentale ma soprattutto comunicativo, oltre che reali e verificate competenze tecniche in ambito risorse umane.

PERCHÉ UN TEMPORARY HR MANAGER CERTIFICATO?

La Certificazione di Professione ai sensi della Norma UNI 11803:2021
fornisce un elenco preciso di conoscenze, abilità e competenze diverse per ognuno dei diversi ruoli certificati, l’azienda quindi potrà scegliere un diverso Temporary in funzione degli obiettivi e delle caratteristiche aziendali. La Certificazione di Professione garantisce che la persona che ha superato un esame con l’Ente di Certificazione, possieda realmente le competenze che propone all’azienda. La Certificazione di Professione è una valutazione di parte terza; le esperienze, le conoscenze e le capacità sono valutate, misurate,
garantite.

Un HR che abbia deciso di intraprendere questo percorso di valutazione, dimostra di avere un atteggiamento propositivo, responsabile e basato sui fatti. Dimostra, quindi, un elevato livello di professionalità, in quanto rassicura le aziende, con le quali collaborerà, che la scelta fatta è di grande valore e
garanzia.

Investire in un esperto che viene dall’esterno e che ha già maturato una considerevole esperienza nell’ambito della gestione del personale e in diverse realtà, è una grande opportunità che permette di condividere le migliori best
practices di diversi settori. Il soggetto esterno diventa un fattore di crescita e di sviluppo per il personale
in un tempo decisamente più breve rispetto all’investimento diretto su una
risorsa interna.

Il Temporary HR Manager Certificato può diventare il mentore di una risorsa interna. La sua assunzione è infatti a tempo determinato. Questo indica che uno dei suoi compiti più importanti è quello di trasferire ad una risorsa interna le sue competenze con un duplice obiettivo: la persona affiancata potrà poi prendere il suo posto, oppure potrà implementare dei processi che poi andranno in autonomia e potranno essere governati da una risorsa interna, anche dedicando solamente parte del suo tempo lavorativo a questa gestione.

Scroll to top